Variazione Catastale DocFa

Cerchiamo di fare chiarezza

Variazione catastale DocFa

Che cos’e una variazione catastale Docfa?

Con variazione DO.C.FA (DOcumenti Catasto FAbbricati) ci si riferisce alla presentazione presso l’Agenzia delle Entrate (ex Agenzia del Territorio) della documentazione necessaria ad aggiornare le informazioni dello stato o consistenza di un immobile già censito, a seguito di trasformazioni edilizie che comportino aumenti o diminuzione della rendita catastale, o una diversa distribuzione degli spazi interni (modifiche nella rappresentazione).

A cosa serve la variazione catastale Docfa?

La variazione catastale DOCFA è necessaria quale atto di aggiornamento dello stato o consistenza di unità immobiliari preesistenti già censite alla Agenzia delle Entrate.

Si ricorda che prima di un atto di compravendita (rogito) di un bene immobile, è necessario verificare la corrispondenza della planimetria catastale con lo stato di fatto, pena la nullità dell’atto stesso. Questa novità è stata introdotta dal DL 78/2010 art. 19 comma 14 entrato in vigore il 01/07/2010.

Quali documenti sono necessari per presentare un Docfa?

Un tecnico incaricato dalla proprietà al fine di presentare una variazione Docfa necessita di regolare atto di proprietà, documenti di riconoscimento degli intestatari del bene immobile ed eventuale pratica edilizia (CILA SCIA DIA) fatta a testimonianza della variazione avvenuta.

Chi può presentare una variazione catastale Docfa?

La variazione catastale Docfa può essere presentata da tecnico abilitato incaricato dalla proprietà del bene immobile oggetto di aggiornamento catastale.

È sempre obbligatorio la variazione catastale Docfa?

Dopo interventi edilizi è obbligatorio procedere con l’aggiornamento catastale in relazione al tipo di intervento eseguito. La  variazione catastale deve essere eseguita entro 30 giorni dalla conclusione dell’intervento di modifica effettuato per non incorrere in sanzioni amministrative.

I casi più frequenti in cui bisogna procedere con la variazione catastale sono:

  • Modifica della distribuzione interna di un appartamento dovuta ad una tipica ristrutturazione con spostamento di tramezzi.
  • Frazionamento o fusione di unità immobiliari.
  • Cambio di destinazione d’uso.
  • Ampliamento per piano casa.
  • Creazione di nuove superfici come solai, soppalchi, terrazzi praticabili.
  • Variazioni della toponomastica
  • Per poter finalizzare formale richiesta per il certificato di agibilità.
  • Per concludere una pratica edilizia e poter presentare presso gli sportelli Comunali il fine lavori.

Quali sono orientativamente i tempi ed i costi per il Docfa?

I Docfa per la variazione delle planimetrie catastali hanno un costo di circa € 350,00 oltre diritti catastali per un importo di € 50,00 ad unità immobiliare urbana.

Le tempistiche medie per un intervento di aggiornamento di planimetria sono di circa 2/3 giorni dalla data del sopralluogo tecnico. L’Agenzia delle Entrate per aggiornare la banca dati e rendere disponibili le nuove informazioni denunciate impiega generalmente dai 2 ai 5 giorni lavorativi.

Richiedi un sopralluogo senza impegno!

Richiedi informazioni senza alcun impegno

 

Alcuni dati dell'immobile

 

Conferma