CILA Comunicazione Inizio Lavori Asseverata

Cos’è la CILA Comunicazione Inizio Lavori Asseverata?

 

La CILA è una pratica amministrativa che a partire dal 22 Maggio 2010 (Legge n.73) rappresenta uno degli strumenti urbanistici maggiormente rilevanti nelle compravendite immobiliari e nei casi di ristrutturazioni con opere interne ricadenti nella cd MANUTENZIONE STRAORDINARIA.

I casi più frequenti in cui si deve ricorrere ad una CILA sono :
– Spostamento dei tramezzi interni non portanti e porte.
– Redistribuzione degli spazi interni quali spostamento del vano cucina in altro ambiente, creazione secondo bagno, ingrandimento del salone ed inglobamento dell’angolo cottura, unificazione di più ambienti o creazione di nuovi.
– Creazione di soppalchi non abitabili che non comportino aumento della superficie utile.
– Difformità interna rispetto al progetto, in questi casi, anche se non si è l’artefice della variazione, sarà comunque obbligo del proprietario procedere alla sistemazione.

I casi di sanatoria, CILA o SCIA ?

Sovente si riscontra la necessità di dover regolarizzare la planimetria catastale in vista di una stipula di un atto notarile oppure per la visita del perito della banca.
Il questi casi si dovrà ricorrere ad una pratica cd a “sanatoria” cioè a lavori conclusi.
In caso di interventi dichiarati in sanatoria, chiaramente conformi alle prescrizioni del regolamento edilizio del comune di appartenenza si potrà aggiungere ai costi della pratica CILA una sanzione di € 1.000 in caso di interventi eseguiti dopo il 22 Maggio 2010 oppure della sanzione relativa alla ex DIA oggi SCIA, che ad esempio nel comune di Roma è fissata, secondo la Delibera 44/2010 in € 1000 per Città consolidata e della trasformazione ed € 1500 per la Città Storica. Le dichiarazioni sulla data di esecuzione dei lavori vanno rese, a firma del proprietario dell’immobile nella forma di un’atto sostitutivo di notorietà.

Prescrizioni ed obblighi da verificare e controllare NON ELUDIBILI

Come già anticipato, per intraprendere una qualsiasi pratica edilizia e quindi anche una CILA Comunicazione Inizio Lavori Asseverata, che sia da eseguire o in sanatoria, è necessario che vengano rispettati i seguenti punti.
– Conformità urbanistica dell’immobile; è necessario reperire almeno un documento che attesti la regolarità urbanistica del bene quale : n° di licenza edilizia/concessione edilizia/permesso a costruire oppure un n° di abitabilità per immobili più datati o agibilità per quelli di recente costruzione.
– Confrontare che lo stato dei luoghi che sarà dichiarato come “Ante operam” sia conforme al progetto depositato ed approvato. Generalmente a Roma per gli immobili per cui è stata rilasciata licenza di abitabilità, l’accatastamento utilizzato dal costruttore per la richiesta dell’abitabilità dovrebbe essere, con basse percentuali di errore, conforme al progetto approvato.
– Verificare che tutti gli ambienti che saranno/sono stati realizzati siano conformi al regolamento edilizio del comune di Roma in particolare per ciò che attiene ai seguenti e più frequenti aspetti.
.Dimensione MINIMA di una camera 9 mq.
.Ripostigli, SE MUNITI DI FINESTRA, non possono essere superiori a 4 mq. Ne discende che non possono esistere ambienti con superficie compresa tra 4 e 9 mq dotati di finestra che non siano bagni. Questo aspetto è atto ad escludere utilizzi impropri di ambienti come camere camuffate di 6,7 mq.
.Gli ambienti di tipo camera o salone o cucina non possono affacciare su chiostre interne fattispecie permessa in esclusiva a bagni e ripostigli.
.I rapporti aeroilluminanti e cioè che la finestra apribile delle camere sia maggiore uguale ad 1/8 della superficie del pavimento e che la cucina abbia almeno una finestra apribile di 1,5 mq. DEVONO ESSERE SEMPRE E NECESSARIAMENTE RISPETTATE
.Se si è interviene o si è intervenuti sugli impianti tecnologici ( impianto elettrico, gas come ad esempio spostamento vano cucina, idrico come ad esempio secondo bagno) è NECESSARIO disporre della dichiarazione di conformità degli stessi. La presenza delle conformità è indispensabile per il collaudo ed il fine lavori in caso di interventi da eseguire ed altrettanto necessaria se si dichiarano interventi in sanatoria in quanto, se come dichiarato, successivi al 22 Maggio 2010, questi dovevano OBBLIGATORIAMENTE essere realizzati in conformità al DM 37/08 e quindi si dovrà provvedere ad attestarne la conformità od intervenire per renderli conformi.
Per i casi di interventi realizzati molti anni prima, e quindi in regime di SCIA in sanatoria e non CILA in sanatoria le conformità non hanno più ragione di essere richieste.

Fine lavori e variazione catastale per una CILA si o no?

Anche se la CILA Comunicazione Inizio Lavori Asseverata è inserita nell’ambito dell’attività edilizia libera, è opportuno che il richiedente, una volta terminati il lavori, presenti dichiarazione di fine lavori unitamente al certificato di collaudo sottoscritto da un tecnico abilitato. E’ inoltre necessario allegare al collaudo e fine lavori la ricevuta dell’avvenuta variazione catastale che si ricorda deve essere presentata entro 30 gg dalla data di ultimazione dei lavori. Presentare il fine lavori pone al riparo da eventuali richieste e problematiche future sia il tecnico nonchè la proprietà.

Quanto costa una CILA ?

Una CILA Comunicazione Inizio Lavori Asseverata può venire a costare tra i € 1000 e i € 1500 secondo i casi oltre l’istruttoria da corrispondere al Comune di competenza (a Roma € 251,24) ed eventuali sanzioni € 258. Sono escluse le spese di ricerca di progetti e titoli di conformità urbanistica non a disposizione della proprietà.

I tempi di realizzazione e consegna della CILA comunicazione inizio lavori asseverata sono mediamente di 15gg.

Chi può fare la richiesta?

Il proprietario dell’immobile o chi ne abbia titolo purchè autorizzato dal proprietario (esempio affittuario).

 

Se vuoi vendere il tuo immobile ricordati che devi disporre di tutte le carte in regola! La sola variazione catastale non ha alcun valore. Farti coadiuvare da un team di tecnici in grado di fornirti chiarimenti e preventivi è la soluzione migliore, quindi non esitare e visita Steag.it

Contattaci per scoprire come procedere, senza impego!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *